venerdì 25 settembre 2015

Recensione: Parkway Drive "Ire"

Dopo 3 anni ecco che i Parkway Drive pubblicano un nuovo disco: “Ire”.


All’inizio ero un po’ preoccupato, in quanto quest’estate ad un loro live a cui ho partecipato hanno fatto la cover di "Bulls On Parade"  dei Rage Against The Machine e "Crushed", il primo video che promuoveva il disco, mi ricordava molto il crossover dei RATM.
Invece la release è tutto altro!
“Ire” ha il sound che i Parkway Drive ci hanno abituato a pretendere da loro, ma, come è successo con i precedenti dischi, con una ricerca continua di nuovo proposte.
Il loro personale metalcore riesce a spaziare da chiari richiami power  come in “Destroyer” e Bottom Feeder”, a parti più pesanti come il death melodico alla In Flames (e quando gli In Flames erano una band seria). “Dying to Believe” è l’esempio di cosa sto dicendo.
Ovviamente in mezzo a tutto ciò abbiamo le canzoni più catchy, con riff trovatissimi e coretti che tanto piacciono nei live, come “Vice Grip” e “Vicious”.
“Writings on the Wall” invece mi lascia un po’ freddo mentre le altre canzoni, sempre di ottima qualità, tengono alto l’hype del disco.
Risultato: un disco da avere immediatamente, bravi Parkway Drive.


Nessun commento:

Posta un commento